10 esperienze uniche
da vivere in
Costa Rica

Tu sei qui

10 esperienze uniche da vivere in Costa Rica

da Meg Yamamoto

In sole 19.729 miglia quadrate, la Costa Rica ospita una ricchezza di biodiversità, una straordinaria varietà di paesaggi e di ecosistemi (dalla foresta pluviale tropicale in montagne a scogliere in mare aperto) e alcune delle più socievoli e più felici persone sul pianeta. Esperienze che solo in Costa Rica sono facili da trovare; qui ne presentiamo solamente alcune per iniziare.

 

1. Surf nei due oceani in un solo giorno

Per le dimensioni della Costa Rica e la sua posizione geografica nello stretto istmo centroamericano si può navigare sia sull’Atlantico che sul Pacifico nella stessa giornata. Con le due coste a solamente sei ore di macchina, è possibile catturare la prima onda della giornata sulla costa caraibica e poi fare un salto sulla costa pacifica per una sessione al tramonto prima di cena. L'acqua è deliziosamente calda da entrambi i lati.

Le spiagge di Jaco ed Hermosa tendono ad avere sempre ottime condizioni di navigazione e sono eccellenti per gli studenti. Basta tenere a mente che, mentre il lato del Pacifico si presta per il surf durante tutto l'anno,  le condizioni sul lato dei Caraibi tendono ad essere più stagionali, con grandi onde come Salsa Brava da gennaio a marzo.

 

2. Guardare i carretti trasformati in arte

La parola "carro di buoi" può non evocare un'immagine molto elegante, ma il tipico carretto della Costa Rica è, in realtà, il mestiere più celebre del paese ed è stato dichiarato dall'UNESCO Capolavoro del Patrimonio Orale e Immateriale dell'Umanità. Una volta erano solamete un mezzo di trasporto per i chicchi di caffè, questi carri trainati da buoi in Costa Rica sono ormai un vanto del patrimonio culturale del Paese e sono spesso dipinti con disegni colorati e intricati, che li trasformano in vere opere d'arte.

È possibile ammirare una intera sfilata di carri trainati da buoi squisitamente dipinti la seconda domenica di marzo al festival annuale dello spettacolare Día del Boyero (giorno dei guidatori di carretti) a San Antonio de Escazú, un sobborgo occidentale della capitale, San José. Durante tutto l'anno, si può vedere il più grande carro trainato da buoi del mondo nella città di Sarchi, il più famoso centro di artigianato della Costa Rica, a circa 30 miglia nord-ovest della capitale.

 

3. Esplorare la natura del paese con la più alta densità di biodiversità al mondo

Casa per più di mezzo milione di specie - quasi il 4% del totale delle specie stimate in tutto il mondo – la Costa Rica è uno dei migliori luoghi del pianeta per esplorare la flora e la fauna della natura. Un quarto della sua superficie è protetta in parchi e riserve nazionali e questi luoghi contengono un'incredibile varietà di ecosistemi, tra cui la foresta pluviale tropicale, la foresta tropicale secca, la foresta nebulosa e la foresta di mangrovie. Sull’oceano Atlantico e sulla costa del Pacifico, ci sono molte miglia di mare aperto e grandi scogliere.

Per vedere la fauna selvatica più abbondante e più rara, i luoghi piú sorprendenti sono i parchi nazionali Corcovado, Tortuguero, e Manuel Antonio. Bisogna dotarsi di binocoli e pinne: c'è natura da esplorare in ogni angolo di questo piccolo ma ricco paese.

 

4. Immergersi nelle sorgenti calde, ai piedi di un vulcano

Essendo parte della Cintura di fuoco del Pacifico, la Costa Rica ha più di una decina di vulcani, attivi e inattivi. Il più famoso è l’Arenal, anticamente uno dei vulcani più attivi del mondo e con una forma conica di grande bellezza, ha generato una fiorente industria del turismo nei suoi dintorni e, in seguito, una serie di stazioni di sorgenti di acqua calda per tutte le tasche.

L’ultima eruzione dell’Arenal risale al 2010 e da allora risulta inattivo, ma è ancora sorprendente da guardare mentre si è immersi in una piscina calda con un bel cocktail tropicale in mano.

 

5. Guardare la Danza dei piccoli diavoli

Una festa tradizionale del popolo Boruca nel sud della Costa Rica, la Danza de los Diablitos, chiamato anche il Juego de los Diablitos, si svolge ogni anno in due diversi posti, dal 31 dicembre al 2 gennaio nella comunità di Boruca, mentre il primo fine settimana di febbraio nella comunità di Rey curre.

Il festival è una rievocazione affascinante della conquista spagnola in Costa Rica. La Boruca offre elaborati costumi e maschere da diavolo intagliate a mano, che rappresentano le popolazioni indigene, mentre ballano e alla fine abbattono un toro finto, che simboleggia la parte spagnola. Una celebrazione dell'identità Boruca e della comunità, il festival offre musica, cucina tradizionale e moltissima chicha - una bevanda fermentata a base di mais.

 

6. Vedere una coda di una balena dalla “Coda della Balena”

Il Parco Nazionale Marino Ballena mozzafiato, a sud-ovest della costa del Pacifico della Costa Rica, è a buon diritto chiamato “Ballena” poiché è un noto luogo di ritrovo della balena megattera e sede di una formazione di un banco di sabbia chiamato il Tombolo. Con la bassa marea, dal cielo, questa formazione unica appare come la coda di una balena perfetta, ed è possibile camminare sul banco di sabbia in mezzo al mare . Il parco si trova tra Playa Hermosa e Playa Uvita e anche senza le balene la vista panoramica è comunque fantastica.

 

7. Visitare gli hotel ecologici

La Costa Rica è orgogliosa della sua pionieristica attività di ecoturismo e di sostenibilità. Il paese è sede di una vasta gamma di hotel turistici che permettono ai turisti di mantenere un basso impatto ambientale durante la loro visita, senza rinunciare al comfort o, in alcuni casi, al lusso allo stato puro. Dalle tende, ai bungalow sulla spiaggia, dalle antiche fattorie agli hotel a energia solare,esiste una scelta vastissima di hotel ecologici in Costa Rica, che consentono ai visitatori un soggiorno ecosostenibile praticamente in ogni parte del paese.

 

8. Navigare su uno dei fiumi più noti al mondo per il rafting attraversando la foresta pluviale tropicale incontaminat

Il fiume costaricano Pacuare si classifica come uno dei migliori al mondo per il rafting. Immaginate percorsi con rapide di classe III e IV circondate dalla foresta pluviale incontaminata, navigando attraverso un canyon ripido coperto da flora tropicale, o di vedere cascate su cascade immettersi nel fiume. C’è di più: ogniqualvolta si andrà, l'acqua non sarà mai congelata.

 

9. Andare in pellegrinaggio in onore della santa patrona del paese

Ogni anno, nei giorni che si avvicinano al 2 agosto migliaia di pellegrini provenienti da tutta la Costa Rica e l’America Centrale viaggiano a piedi, a cavallo, o, per i più devoti, in ginocchio, verso la capitale coloniale di Cartago. Camminano per partecipare alla Messa nella Basilica di Nuestra Señora de los Ángeles (La Basilica di Nostra Signora degli Angeli) in onore della Virgen de los Ángeles (Madonna degli Angeli), patrona della Costa Rica. Offrono il loro rispettoso omaggio e porgono le loro richieste a una statuetta di circa otto pollici di pietra nera della Vergine, che affettuosamente chiamata La Negrita.

Molti pellegrini fanno solo il viaggio di 14 miglia dalla capitale San José a Cartago, ma altri vengono anche dai confini della Costa Rica e da paesi vicini per devozione alla santa. La leggenda vuole che La Negrita possa evocare guarigioni miracolose.

 

10. Avere un incontro ravvicinato con un bradipo

In alcune zone rurali della Costa Rica, non è poi così raro imbattersi in un bradipo che attraversa una strada procedendo lentamente. I buoni samaritani a volte formano addirittura barriere umane per assicurarsi che durante l’attraversamento il bradipo che non venga investito da una macchina.

Se non si ha il tempo di aspettare che un bradipo attraversi una strada di campagna, è possibile visitare il Santuario del Bradipo sulla costa caraibica meridionale a circa 30 minuti a sud di Limón, (Via interbus, prendete la strada chiamata Limón / Cahuita / Hone Creek / Puerto Viejo, e scendete a Aviarios del Caribe / Sloth Sanctuary. Ci sarà un cartello giallo alla fermata dell'autobus vicino al cancello del santuario ad indicare l’attraversamento dei bradipi) L'organizzazione è dedicata alla cura e alla riabilitazione di bradipi messi in salvo e, se siete fortunati, potreste anche vedere cuccioli di bradipi appena nati nel santuario - ci sono poche cose nel mondo più carine dei cuccioli di bradipo.

Fonte https://matadornetwork.com/network/10-experiences-can-costa-rica/

Pianificazione di Viaggio in Costa Rica

Logo