Sulla Costa Rica

Tu sei qui

Conoscere la Costa Rica prima di partire!

La Costa Rica è un paese centroamericano di grande potenziale turistico e si attesta come una delle destinazioni internazionali più visitate. Una delle sue principali fonti d'ingresso è il turismo. Democrazia, pace, paese senza esercito dal 1949.

Anche se il paese è piccolo e copre solo lo 0.03% della superficie del pianeta, ha il privilegio di essere l'habitat del 5% della biodiversità esistente in tutto il mondo. Il 25.58% del suo territorio è protetto sotto diverse forme di salvaguardia.

La Costa Rica, offre inoltre un eccellente scenario per gli investimenti e l'insediamento di importanti imprese internazionali, grazie al riconosciuto livello accademico della sua popolazione, al buon standard dei servizi moderni e alla sua stabilità sociopolitica.

Informazioni generali

Lingua ufficiale:

Spagnolo. La seconda lingua per una gran parte della popolazione è l’inglese.

Religione ufficiale:

Cattolica e piena libertà di culto.

Moneta ufficiall:

Colon (¢)

Divisione amministrativa:

La Costa Rica è divisa in sette province: San José, Alajuela, Heredia, Cartago, Puntarenas, Guanacaste, e . Ogni provincia si suddivide in cantoni e questi in distretti.

Il paese ha come territorio marino l’Isola del Coco, Patrimonio Mondiale Naturale, situata a 548 km da Cabo Blanco nell’oceano Pacifico con 2,400 ettari di porzione terrestre e 73,100 ettari di porzione marina.

Simboli ufficiali:

  • La Guaria Morada (orchidea viola): Guarianthe skinneri (Bateman, 1838). È stato decretato il fiore nazionale con l’accordo numero 24 del 15 giugno del 1939.
  • Bandiera Nazionale: Bandiera di uso civile
  • Albero di Guanacaste : ENTEROLOBIUM CYCLOCARPUM. È stato dichiarato come l’albero nazionale della Costa Rica, il 31 agosto del 1959.
  • Scudo della Costa Rica: Attuale dal 5 maggio del 1998.
  • Yigüirro : La dichiarazione dello yigüirro come uccello nazionale è giunta nel 1977, per la sua salvaguardia, così come per la protezione degli altri uccelli del paese.
  • Carretto Tipico: Simbolo del lavoro. È stato decretato Simbolo Nazionale, il 22 marzo del 1988.

Distanze principali

  • 246 km via terra da Puntarenas a Limón.
  • 534 km via terra da Peñas Blancas (confine con il Nicaragua) a Paso Canoas (confine con Panama).
  • Punto più alto: Chirripó con 3819 m.s.n.m.

Vulcano più alto: Vulcano Irazu.

Grande cratere vulcanico: Poas Volcano Crater. Ha un diametro di 1320 m con una profondità di 300 m.

Copertura elettrica:

Il 97% del territorio nazionale dispone di energía elettrica. Il voltaggio è di 110v.

Orario D'ufficio

Settore pubblico: 08:00-16:00 da Lunedì a Venerdì. Banche statali: 08:00-15:00 da Lunedì a Venerdì.

Settore privato

09:00-18:00 Lunedì a Venerdì. Commerciale, per lo più, lavora il sabato e la domenica fino a mezzogiorno.

La Costa Rica è una delle democrazie più antiche e stabili dell'America Latina ed è orgogliosa della sua vocazione pacifista, circostanza che l'ha portata ad abolire l'esercito nel 1948. Il Premio Nobel per la Pace è stato rilasciato all'ex presidente Oscar Arias Sanchez per la sua lotta perseverante mirante all'adozione del Piano di Pace per il Centroamerica nel decennio turbolento degli anni ottanta.

Il suo sistema político è rappresentato da tre poteri: l'Esecutivo, il Legislativo e quello Giudiziario. Il Tribunale Supremo delle Elezioni è considerato il quarto potere della Repubblica. Ogni quattro anni si tengono le elezioni nazionali. Tra le altre cariche di rappresentazione popolare, si elegge il presidente della Repubblica con voto diretto e segreto.

Capitale : San José

Area: 51,100 km2 (19,730 miglie2)

Eredità e cultura

La cultura costaricana è il riflesso della multietnicità del paese. L’influenza principale è quella europea, che si dimostra in aspetti come la lingua ufficiale (lo spagnolo), l’architettura delle chiese e altri edifici storici. L’influenza indigena è meno visibile, ma è presente nelle tortillas (una specie di piadina fatta con farina di mais) che sono parte del cibo tipico costaricense e i pezzi di artigianato in ceramica che si vendono ai lati delle strade. Un’influenza più recente è quella che arriva dagli Stati Uniti, che si percepisce in molte aree dalle locandine del cinema di San José fino alle catene di fast-food che abbondano nelle città.

Un aspetto importante dell’eredità culturale costaricense è l’amore per la pace e la democrazia. I “ticos” ci tengono a ribadire che la loro nazione è un’eccezione in America Latina, poichè da molto tempo la politica del paese è guidata dal sistema democratico e non da quello dittatoriale.

I ticos vantano una tradizione democratica da più di un secolo e non hanno più un esercito da più di 50 anni, dopo l’abolizione dello stesso nel 1948. Il denaro che il paese risparmia non avendo forze armate viene investito per migliorare il livello di vita dei costaricensi, contribuendo così a mantenere la pace sociale e rendendo la Costa Rica un posto piacevole da visitare.

I Ticos

I 'ticos', come sono anche conosciuti i costaricensi, sono famosi per essere persone ospitali e vogliono mantenere questa fama. Sono educati e lavoratori, ma soprattutto sorridenti e amichevoli con i turisti.

I ticos sanno che la loro terra è specieale e generalmente accettano volentieri aiutare i turisti che si perdono, a volte addirittura spiegando loro cose che possono risultare strane per uno straniero, ma che senza dubbio rendono il suo soggiorno molto più piacevole. Si dice che i ticos siano la miglior attrazione di questa nazione e una volta aver testato la loro cordialità e spontaneità, non avrete più alcun dubbio.

Geografia

La Costa Rica è caratterizzata da diversi altipiani, con un’altitudine che va dai 1.000 ai 2.000 metri sul livello del mare. La Cordigliera del Guanacaste, la Cordigliera Centrale e la Cordigliera di Talamanca sono le principali zone montuose della nazione. Ci sono anche vari vulcani (il Vulcano Arenal, il Vulcano Irazu, Il Vulcano Rincon de la Vieja e il Vulcano Turrialba), e la montagna più alta (Cerro Chirripó) raggiunge 3,819 metri. La Costa Rica ha una lunga costa sia sull’Atlantico che sul Pacifico, così come un ampio numero di fiumi che attraggono gli appassionati di kayak e di rafting da tutto il mondo.

Clima

In genere, il clima in Costa Rica è molto gradevole sia nella stagione secca che va da dicembre ad aprile che in quella delle piogge, che comprende i mesi da maggio a novembre. In quest’ultima generalmente piove il pomeriggio mentre le mattine sono soleggiate. È un clima tropicale con una temperatura media di 22º C (72º F) che sale considerevolmente nelle zone costiere. I cambiamenti di temperatura sono costanti e in virtù delle corte distanze, essendo un paese piccolo, si possono sperimentare queste differenze in un solo giorno. A causa di diversi fattori come l’ubicazione geografica, le condizioni climatiche, la formazione delle cordigliere, di montagne e valli, questo paese ha diversi sottoclimi che danno origine a diversi tipi di vegetazione.

Si possono distinguere nel paese le seguenti categorie di climi:

  • La brughiera: da 3,000 a 3,100 metri di latitudine con temperatura di 0º C
  • Il temperato caldo: sui 1,500 metri di altitudine, con temperatura tra i 14º C e i 18º C
  • Il tropicale umido: è quello che va fino ai 1,100 metri di altitudine e ha una temperatura che oscilla tra i 25º C e i 26º C
  • Il tropicale: nella stagione secca, con temperature tra i 26º C e i 27º C
  • Quello delle valli tra i 1,000 e i 1,100 metri di altitudine è caratteristico della valle centrale, con temperature che oscillano tra i 14º C e i 18º C

Per le stesse caratteristiche climatiche e topografiche, in Costa Rica esistono diverse tipologie di bosco: nuvoloso, pluviale, secco e di transizione.

Il clima è in genere tropicale pluviale influenzato da venti e brezze marine. Per ottenere ulteriori informazioni sulle condizioni climatiche della Costa Rica potete visitare il sito dell’Istituto Metereologico della Costa Rica. www.imn.ac.cr

La ricchezza della Costa Rica risiede anche nella diversità culturale del nostro popolo. Nel corso della nostra storia, alla popolazione degli indigeni di origine preispanica si è sommata l’ondata di immigranti che si sono insediati su questo territorio, facendone la loro casa. Popolazioni di origine europea, principalmente spagnola, persone di ascendenza africana e asiatica, così come persone provenienti da diversi punti del continente americano, hanno interagito tra di loro, arricchendo il patrimonio culturale.

Attualmente, oltre alla componente meticcia che è la più numerosa, esistono vari gruppi etnici e colonie di immigranti che rivendicano la loro eredità culturale speciefica, come le comunità di origine africana, cinese, ebrea, libanese, italiana ecc., ma anche gli indigeni di Bribri, Cabécar, Maleku, Teribe, Boruca, Ngöbe, Huetar e Chorotega.

Comunicazioni

Il servizio di telecomunicazioni è fornito dall’Istituto Costaricense dell’Elettricità (ICE), entità appartenente allo Stato. La moderna rete di telecomunicazioni include: comunicazione diretta con tutto il mondo attraverso un sistema telefonico automatico MIDA, servizio di telex, telegramma, facsimile, cellulare, internet e trasmissione dei dati mediante l’uso di satelliti e microonde.

Transporto

La Costa Rica possiede un’estesa rete di strade, per la maggioranza asfaltate, le quali permettono di accedere a quasi qualunque punto del paese. Il sistema nazionale di pullman offre un servizio comodo, scorrevole ed economico verso quasi tutte le zone e speciealmente nei punti di interesse turistico. C’è un’ampia offerta per noleggiare le macchine, grazie all’esistenza di molte agenzie, alcune delle quali prolungano i loro servizi nell’ambito internazionale.

Il servizio di taxi nei diversi punti del paese è moderno, efficiente e sicuro, anche se è consigliabile usare solo compagnie ben note. Il colore che li identifica è il rosso. Nelle aree rurali, i taxi spesso sono veicoli di doppia trazione per rendere facile l’accesso a questo tipo di zone. I taxi di color arancione, forniscono il servizio da e fino all’Aeroporto Internazionale Juan Santamaria. I servizi di autobus funzionano per viaggiare sia all’interno delle province, sia da una provincia all’altra ma anche per viaggi internazionali.

Alloggio, aeroporti, porti marittimi

La Costa Rica ha un’ampia gamma di servizi di alloggio, che vanno, dagli hotel di lusso delle principali catene mondiali, agli alberghi ecologici e ai più modesti bed and breakfast. Il principale aeroporto è l’aeroporto internazionale Juan Santamaria, situato ad Alajuela, a soli venti minuti da San José.

Altri aeroporti importanti sono:

  • Aeroporto Internazionale Daniel Oduber Quirós, a Liberia, in Guanacaste.
  • Aeroporto Tobías Bolaños a Pavas, San José, per i voli locali.

Esistono inoltre piste di atterraggio per voli in diversi punti del paese come: Limón, Tortuguero, La Fortuna, Tamarindo, Sámara, Tambor, Quepos, Palmar Norte, Golfito e San Vito. I turisti devono pagare una tassa di $26 per uscire dal paese.

I turisti che desiderano entrare via mare, possono farlo nei porti di Limón o Moin situati nei Caraibi, Puerto Caldera e Puntarenas nel Pacifico Medio e Golfito e Quepos situati nel Pacifico Sud.

Vie fluviali

Le più importanti del paese, che funzionano non solo per il trasporto ordinario ma anche per il servizio ai turisti, sono:

  • Canali di Tortuguero e Barra del Colorado, al nord dei Caraibi.
  • Fiume Sarapiquí, nella zona nord.
  • Fiume Matina, nella parte centrale dei Caraibi.
  • Parte del fiume San Juan, al confine con il Nicaragua.
  • Fiume Frío e lagune di Caño Negro, Los Chiles nella zona nord.
  • Fiume Sierpe, nella zona sud.
  • Fiume Tempisque, nel Golfo di Nicoya.

Altri fiumi di grande portata e importanza sono:

  • Nei Caraibi: Pacuare, Reventazón, Chirripó Caribe, Estrella e Sixaola.
  • Nel Pacifico: Bebedero, Grande de Tárcoles, Coto, Chirripó e Parrita.

Vie terrestri

Tutto il paese è ben collegato per via terrestre. La via principale è la strada Interamericana, la quale unisce le due frontiere da Peñas Blancas fino a Paso Canoas. Il tratto nella zona del Cerro de la Muerte è la strada più alta del paese con una altitudine superiore ai 3,200 metri sul livello del mare.

Servizi sanitari

Nonostante sia un paese piccolo e si trovi in via di sviluppo, la Costa Rica è riuscita a collocarsi tra i paesi che hanno un alto sviluppo umano in America Latina.

La Cassa Costaricense di Assicurazione Sociale (CCSS) –la mutua, è un’istituzione al servizio pubblico, che ha compiuto importanti progressi nel campo della salute, delle pensioni e della sicurezza sociale. Si tratta di un’istituzione che si fa carico integralmente della copertura e prestazione dei servizi di salute mediante due tipi di assicurazione:

  • Assicurazione di copertura generale, con un servizio dato al 100% alla nazione.
  • Assicurazione di copertura contributiva, con un servizio che copre l’86.80% degli utenti.

La Costa Rica è il paese dell’America Latina con l’aspettativa di vita più alta alla nascita e una durata media della vita di 77.75 anni d’età; allo stesso tempo è uno dei paesi con la più bassa mortalità: 10.82%. Ci sono state anche delle migliorie notevoli nella prevenzione e nel controllo prenatale.

Educazione

La Costa Rica si è distinta per i suoi sforzi nell’investimento in materia d’istruzione pubblica, grazie agli sforzi fatti da diversi governi. Nel paese ci sono circa 6,147 scuole e licei e più di 50 università.

La prima istituzione di istruzione superiore è stata l’Università di Costa Rica, unico centro di istruzione superiore fino al 1971, quando è stato fondato l’Istituto Tecnologico di Costa Rica.

Successivamente sono nate l’Università Nazionale di Heredia (UNA) nel 1973, l’Università Statale a Distanza (UNED) nel 1977, e nel 1979, la prima istituzione privata che è stata l’Università Autonoma del Centroamerica (UACA), la quale a partire dal 1986 ha fatto strada all’insediamento di una gran quantità di università private nel paese.

Servizi bancari

I servizi bancari locali e internazionali sono disponibili sia come entità statali che comeistituzioni private. L’orario delle attività bancarie è dalle 8.00 fino alle 16.00 giornata continua. I servizi bancari pomeridiani sono spesso disponibili dalle 12.00 alle 18.00. Le carte di credito più accettate nel commercio e sui siti turistici sono: Visa, Master Card, American Express e Diners Club. Alcuni negozi piccoli, speciealmente nelle zone rurali accettano solo moneta locale in contanti. Il dollaro degli Stati Uniti è la vostra opzione migliore per i traveller’s check.

Per cambiare i vostri traveller’s check, le banche richiedono il vostro passaporto. Se desiderate portare contanti, dovete portarli in dollari, ma assicuratevi che siano in buone condizioni ed escludete i biglietti da US $100, perché la maggioranza dei costaricensi non li accetta. Potrete comunque cambiare questi biglietti nelle Banche. Sul sito web www.indicadoreseconomicos.bccr.fi.cr potrete trovare informazioni sul tipo di cambio delle diverse monete rispetto al colón.

Orario commerciale

Il comercio in genere apre i suoi servizi alle 9 e chiude alle ore 18, mentre i centri commerciali sono aperti dalle 10:00 alle 21:00. Le banche statali, nella loro maggioranza cominciano a lavorare alle 9:00 e chiudono alle 15:00. Gli orari d’ufficio generalmente sono aperti dalle 8.00 alle 17:00.

Economia

Non è difficile rendersi conto che l’agricoltura è la base dell’economia costaricense. Il caffè è storicamente la fonte di ingressi più importante per il paese e la Costa Rica produce uno dei migliori caffè del mondo, ma negli ultimi anni hanno acquisito importanza crescente i prodotti “non tradizionali”. Il secondo prodotto tradizionale per importanza è la banana, della quale ci sono enormi piantagioni speciealmente nella zona atlantica del paese. Sono importanti anche altri prodotti come l’ananas, l’arancia, il riso e le piante ornamentali.

Sebbene la base dell’economia nazionale sia l’agricoltura, il turismo ha guadagnato sempre più importanza come fonte d’ingressi per il paese negli ultimi anni e continua a crescere, creando nuove fonti di impiego e favorendo la salvaguardia della biodiversità a cui i turisti sono interessati.

Festività

Nel calendario degli eventi potrete essere informati sulle fiere turistiche che si realizzano durante tutto l’anno nel paese, così come sui carnevali di Limón, di Puntarenas e altre feste. Alcune feste attraggono i turisti, come la settimana tra Natale e l’Anno Nuovo a San José. Durante la settimana dell’Annessione di Guanacaste il 25 luglio, nella provincia di Gaunacaste si respira un’aria di festa e folclore. Il Carnevale si celebra nel porto dei Caraibi a Limón durante la settimana del 12 ottobre, si tratta di una festa pittoresca.

Festività nazionali

  • 1 Gennaio Anno Nuovo
  • 11 Aprile Juan Santamaria, eroe nazionale
  • Giovedi e Venerdì, Festività Cattoliche della Settimana Santa
  • 1 maggio Festa del Lavoro
  • 15 agosto la festa della mamma
  • 15 settembre Giorno dell'Indipendenza.
  • 25 dicembre: Natale

Altre feste

  • 25 luglio: Annessione di Guanacaste.
  • 2 agosto: Vergine degli Angeli
  • 12 ottobre: Il Giorno delle Culture, Arrivo di Cristoforo Colombo in America

Pianificazione di Viaggio in Costa Rica

Logo