Passeggiata storica
per Alajuela

Tu sei qui

Passeggiata storica per Alajuela

Alajuela è la seconda provincia (secondo la divisione territoriale italiana, si tratta di una regione) del Costa Rica per la sua grandezza e si trova a circa 20 chilometri a nordovest dalla capitale, dalla parte dell’autostrada General Cañas.

La città di Alajuela è anche conosciuta come “La città dei manghi” per la sua grande quantità di alberi di questo frutto che è possibile trovare soprattutto nel Parco Centrale.

Il cantone di Alajuela ha una popolazione di 287,211 persone. La diversità produttiva che offre rappresenta una forza per lo sviluppo economico locale e nazionale.

Nelle vicinanze dell’Aeroporto Internazionale Juan Santamaria – principale punto d’ingresso in Costa Rica – vi è una concentrazione di imprese esportatrici.

Molte di queste imprese sono industrie manifatturiere che funzionano nella modalità di zona franca.

Il visitatore troverà molte cose attraenti da visitare come il Museo Storico di Juan Santamaria, il Centro Alajuelense della Cultura o la Cattedrale che è stata restaurata durante il 2010, con una parte interna dove si possono apprezzare magnifici quadri.

Il suo clima caldo, la gente amichevole e i diversi punti interessanti che si possono conoscere, girando a piedi, fanno del cantone di Alajuela un posto che indubbiamente vale la pena visitare.

1- Monumento a Juan Santamaria

La Piazza Juan Santamaria è l’icona più importante della comunità di Alajuela e per tutti i costaricensi poiché in essa si trova il Monumento della Statua storica e dell’Eroe Nazionale Juan Santamaria.

La statua, affiancata da cannoni, fabbricata in bronzo e dedicata alla memoria di Juan Santamaria, è stata inaugurata il 15 settembre del 1891 ed è consacrata alla memoria dell’eroe che ha dato la sua vita per salvaguardare il paese nella Campagna Nazionale contro i filibustieri sotto il comando di William Walker. E’ stato nominato l’eroe nazionale al finalizzarsi la battaglia di Rivas, l’11 aprile del 1856.

Tale avvenimento storico, nel quale il Costa Rica ne è uscito vittorioso, costituisce un atto di gloria di un paese pacifico come quello costaricense, capace di difendere la sua libertà e i suoi principi d’indipendenza.

2- Teatro Municipale

L’edificio è stato costruito nel 1956, disegnato dal prominente archietto nazionale  José María Barrantes,  il massimo esponente del Art Decò e del neocolonialsmo del Costa Rica.

Il precedente edificio, il Salone degli Atti dell’Istituto di Alajuela,  era usato come teatro dagli inizi del XX secolo. Nel 1911, l’imprenditore Buenaventura Caseria ha deciso di invitare ogni sabato le imprese teatrali di San José e di tutto il paese e, in alcune occasioni, anche quelle straniere. Venivano presentati drammi, operette e film di cinema muto.

Dichiarato d’Interesse Storico – Architettonico, secondo Decreto Esecutivo, quest’edificio ha oggi il Teatro Municipale di Alajuela ed è considerato il terzo teatro del paese, dopo il Teatro Nazionale e il Teatro Melico Salazar a San José.

Telefono: 2436-2362 / 2436-2332

3- Mercato Centrale

Il mercato di Alajuela nasce nello stesso atto in cui si fonda la città di Alajuela, il 12 ottobre del 1782.

E’ situato nel centro della città, in un isolato completo di 7056 metri quadri di costruzione ed ha un totale di 249 tratti con diverse attività commerciali come orologeria, camiceria, pescheria, trattorie e negozi di vestiti e scarpe, e altri. L’orario è dal lunedì  al sabato dalle 6:00 alle 18:00.

Il mercato municipale di Alajuela, si trova in un processo di Modernizzazione e dinamica per riattivare il commercio di Alajuela, del centro della stessa città.

2- Centro Alajuelense della Cultura

Questo edificio, dove si trovava anticamente il Palazzo Municipale di Alajuela, è stato dichiarato patrimonio storico nel 1979.

Occupa un quarto dell’isolato, è a due piani con un giardino centrale e apre le sue porte dal lunedì al sabato. All’interno c’è l’Archivio Municipale, il Conservatorio Municipale di Musica, l’ufficio del promotore degli sport e l’ufficio regionale della Direzione di Cultura di Alajuela.

Da ottobre del 1996, c’è inoltre il Centro Alajuelense della Cultura, che è diventato un importante spazio per lo sviluppo dell’arte e della cultura degli abitanti di Alajuela. Esso offre una grande varietà di opzioni grazie agli sforzi realizzati dalla Scuola Casa del’Artista, il Conservatorio Municipale di Alajuela, la Scuola di Scacchi.

 

4- Parco Centrale Tomás Guardia

Dal 1890, questo parco è stato uno dei principali centri di riunione di Alajuela e costituisce uno dei patrimoni storici di “La città dei manghi”.

Il parco è di influenza rinascimentale degli inizi del XX secolo, dove la circolazione interna era definita a partire da un centro verso i vertici.

Questo parco definisce al suo interno aree verdi con figure geometriche e nel centro c’è una bella fontana importata da Glasgow, Scozia.

Questo spazio di interazione sociale si costituisce nel nucleo a partire dal quale si è costruita una serie di edifici di grande valore storico e architettonico. E’ comune che si realizzino diversi eventi artistici e culturali in questo spazio.

1- T

1- Cattedrale di Alajuela

Sul lato est del Parco di Alajuela si trova La Cattedrale, la quale nacque sotto il concetto di Oratorio Pubblico nel 1782. La sua costruzione fu completata nel 1863 e venne consacrata come cattedrale nel 1921.

Il suo stile neoclassico e lineare da al parco e al centro di Alajuela un carattere altamente elegante ma semplice, molto caratteristico di ciò che è il paese di Alajuela. Nella parte anteriore della cattedrale si trova la cupola, di color rossiccio, anch’essa di disegno neoclassico.

Al suo interno presenta una decorazione semplice e spaziosa, eccetto il domo sopra l’altare che ha più decorazioni.

Formata da tre navate, i capitelli sono decorati con motivi locali.

3- Chiesa Metodista

Questa costruzione fa parte del centro storico della città e costituisce un’icona di alto valore patrimoniale.

La presenza della congregazione metodista in Costa Rica risale 1917. Nel 1928 fu costruita in mattoni la chiesa Metodista “El Mesias” nel centro della città, la quale rappresenta un punto tradizionale di ritrovo per la comunità metodista.

4- Museo Storico Juan Santamaria

Questa fortezza fu costruita tra il 1874 e il 1877 dal Generale Tomas Guardia e rimodellata nel 1936 dal presidente Leon Cortes Castro. Vari militari di Alajuela che comandavano la caserma diventarono presidenti della Repubblica, come il Generale Prospero Fernandez e il Generale Bernardo Soto Alfaro.

Nel 1894 aveva una squadra militare moderna capace di armare cinquemila uomini. Si suppone che i tunnel sotterranei che collegano la caserma con la residenza del generale e il municipio della città siano stati rimodellati nel 1936.

Dopo l’abolizione dell’esercito, diventò un centro educativo e, successivamente, sede del Centro di Ricerca e Perfezionamento dell’Insegnamento Tecnico (CIPET). Da poco tempo, l’edificio ospita il Museo Storico Culturale Juan Santamaria. E’ stato dichiarato d’Interesse Storico Architettonico, secondo il Decreto Esecutivo pubblicato sulla Gazzetta.

5- Antico Ospedale San Rafael

L’antico edificio dell’Ospedale San Rafael fu concluso nel 1905. Il disegno barocco eclettico della sua facciata sud che si conserva quasi intatto, è stato dichiarato patrimonio storico architettonico mediante Decreto Esecutivo del 3 settembre del 1999, pubblicato sulla Gazzetta numero 206, il 25 ottobre del 199.

La facciata sud di questo immobile forma, insieme al Parco Palmares, un insieme storico architettonico armonico di rilevanza patrimoniale. Per più di 100 anni questo centro ospedaliero servì la popolazione di Alajuela, in quanto istitituto significativo all’interno dello sviluppo storico della comunità.

Attulamente ci sono gli uffici della Cassa Costaricense dell’Assicurazione Sociale (Mutua)

6- Scuola Ascención Esquivel

La Scuola Ascension Esquivel Ibarra è un altro edificio di valore patrimoniale e da visitare. È una costruzione in cemento armato del 1936, disegnata e supervisionata dall’architetto José Maria Barrantes, uno dei più rinomati architetti responsabile di costruzioni pubbliche e private da metà del XX secolo. Fa parte del centro storico della città di Alajuela e svolge un ruolo molto importante nel contesto urbano della città.

7- Stadio Alejandro Morera Soto

Molto vicino al Centro Storico della città, lo Stadio Alejandro Morera Soto è la casa della Lega Sportiva Alajuelense, uno dei club di calcio di maggior tradizione in Costa Rica e nella regione centroamericana, fondato il 18 giugno del 1919.

Con un albo d’onore di 27 campionati nazionali e 17 sottotitoli. Questo club è stato testimone delle glorie del calcio nazionale, dove c’è il miglior calciatore di tutta la storia del Costa Rica, il gran mago del pallone, Alejandro Morera Soto, nome con il quale è stato battezzato lo stadio nel 1961.

8- Cappella della Concezione di El Llano

Costruita alla fine del XIX secolo, nel 1889. La tipologia architettonica e i sistemi costruttivi sono di adobe (mattoni in argilla) e muro di canna e fango; ciò lo converte in uno dei pochi edifici religiosi rappresentativi del suo tipo che si conserva ancora nella Valle Centrale.

Quest’immobile è opera di un’ardua gestione popolare che è riuscita a procurare il terreno e a finanziarne la costruzione, svolgendo anche attività sociali e ricreative. Tutto questo processo ha contribuito all’identificazione e all’integrazione della comunità. L’insieme delle considerazioni anteriori costituisce un motivo sufficiente per velarne la conservazione e darle il rango di immobile con valore patrimoniale storico – architettonico.

9- Arte nello spazio pubblico

Con l’obiettivo di promuovere la cultura, fomentare il sentimento di appartenenza degli alajuelensi e rafforzarne la loro identità locale, il Municipio di Alajuela ha dato il via ad un progetto chiamato “Arte nello spazio pubblico”. A questo scopo è stato organizzato un concorso consistente nella selezione di varie opere artistiche che poi sono state plasmate in diversi siti di Alajuela, centro e dintorni.

Pianificazione di Viaggio in Costa Rica

Logo