Attrazioni Turistiche
dei Caraibi

Tu sei qui

Attrazioni Turistiche dei Caraibi

Queste isole sono di tipo fluviale, infatti a differenza di altri territori insulari marini, queste si trovano principalmente circondate da acqua dolce proveniente da fiumi che ne delimitano la superficie piana e di origine alluvionale. Calero è l’isola di questo tipo più grande della Costa Rica, infatti la sua estensione è di 156,1 chilometri quadrati. Brava, è la seconda isola più grande con 44,4 chilometri quadrati. Si situano una al affianco dell’altra all’estremo nord della costa caraibica e appartengono al Rifugio Nazionale di Fauna Silvestre Barra del Colorado.

La costa settentrionale dei Caraibi possiede una grande estensione e di tipo aperto, il che propizia l’esistenza di onde forti e correnti marine pericolose per fare il bagno ma attraenti per i canali paralleli alla spiaggia, con un paesaggio naturale che abbonda di animali che si possono osservare durante il percorso. La spiaggia di Barra del Colorado è delimitata verso nord dallo sbocco del fiume Colorado e a sud dall’estuario, è adatta per realizzare delle passeggiate, osservare la sua flora e fauna, pescare e contemplare il mare. Si possono intrapprendere viaggi in barca per i canali, le lagune sono di grande interesse, bellezza naturale e paesaggistica. Il paese di Colorado è una tranquilla comunità di pescatori e agricoltori, divisa in due dal suo campo di atterraggio.

Per la sua origine geologica, la zona dove si trova il Rifugio di Fauna Selvatica Barra del Colorado e il Parco Nazionale Tortuguero forma un’estesa pianura di innondazioni costituita da tubature, canali e lagune di grande bellezza scenica, intrecciati tra di loro. Questa zona è anche una delle più piovose di tutto il paese (5000-6000 millimetri) e, per questo, possiede una ricca biodiversità. Tutti questi fattori contribuiscono affinché i visitatori di questa estesa rete di vie fluviali abbiano l’opportunità di percorrere ed esplorare in barca, canoe o in kayak, questo mondo meraviglioso che per la sua quiete e la sua esuberante natura è unicio al mondo.

E’ davvero rilassante percorrere questi canali e contemplare il verde della loro incredibile vegetazione tropicale, che si riflette negli specchi d’acqua che si formano dappertutto. Un esempio di questi ciò è il canyon Palma che unisce la laguna Penitencia (Penitenza) a Tortuguero con la laguna Samay a Barra del Colorado. Questo canyon di squisita bellezza, deve il suo nome alla gran quantità di palme (Raphis Humilis) che si trovano dappertutto.

Questa spiaggia di grande estensione, con onde forti e con vegetazione tropicale. E’ il posto adatto per le passeggiate e per contemplare la diversità della flora e della fauna presenti nel Parco Nazionale di Tortuguero, che costeggia il paese con lo stesso nome, dove a sua volta c’è la spiaggia. La sua costa è il posto dove depongono le uova quattro specie di tartarughe marine: la tartaruga verde, nei mesi da aprile ad agosto, che rappresenta la specie più abbondante, la tartaruga baula, da febbraio a luglio, e la tartaruga embricata, da aprile ad ottobre e infine la tartargua caretta caretta, da aprile a maggio.

Il turismo è la principale fonte d’ingressodel paese Tortuguero, ad esso si aggiungono la pesca e l’agricoltura di sussistenza. Per questo, si produce una mescolanza interessante tra gli elementi autoctoni che definiscono le sue origini, con i diversi servizi e strutture turistiche che ne definiscono il presente e futuro. Queste caratteristiche permettono al turista di realizzare diverse attività per lo svago diurno e notturno: passeggiate e prendere il sole in spiaggia, l’osservazione della sua biodiversità, passeggiate in barca o kayak per i canali, socializzare e divertirsi con la gente del posto, degustare i piatti tipici caraibici o ballare al ritmo della musica tropicale o moderna.

Questa montagna si trova in un estremo della lunga penisola fluviale, che si prolunga da nord a sud terminando in una punta che si trova di fronte al paese di Tortuguero. Questa penisola è circondata conseguentemente dalla laguna di Tortuguero all’est e dalla laguna Peniencia all’ovest. Il monte Tortuguero con i suoi 119 metri d’altezza è l’unica altura esistente in tutto il settore costiero e, per questo, dalla sua cima si vede una panoramica ineguagliabile dei canali, del paese, della costa e di tutta l’area circostante. E’ un posto totalmente coperto dalla vegetazione ed ha una superficie di circa 25 ettari. Per vistarlo si deve prendere un tour a Tortuguero. Per arrivare fino alla cima ci vogliono circa 30 minuti.

Nel suo percorso inferiore il fiume Reventazon; uno dei più ricchi d’acqua del paese, si unisce al fiume Parismina. Questo fiume, in particolare nelle aree vicine o prossime alla sua bocca, è molto noto per essere ricco di pesci. Esistono vari alberghi che offrono tutto ciò che è necessario per praticare la pesca sportiva in questa zona, che a nord confina con la parte meridionale del Parco Nazionale Tortuguero. Per questa ragione, l’imbarcazione di Caño Blanco è il punto di partenza di molti viaggi verso questo parco nazionale.

Questo Fiume di grande esuberanza tropicale, è noto mondialmente tra i tifosi o esperti di rafting; per percorrere le rapide in zattere o in kayak. E’ considerato da molti come uno dei fiumi più belli del mondo per praticare questa attività. E’ un fiume di classe III e IV. Durante il percorso si possono apprezzare le cascate e gli affluenti del Pacuare che insieme alla frondosa e sempre verde vegetazione danno uno valore straordinario a questo viaggio.

E’ un fiume navigabile, la cui conca, che abbonda di punti naturali di grande bellezza, è protetta dal Rifugio Nazionale di Fauna Selvatica Barra del Colorado. Questo fiume è famoso internazionalmente perché nelle sue acque la pesca sportiva di tarpone e di altre specie di pesci, (branzini e maccarelli) è magnifica.

Da questo porto partono barche che, attraverso una rete di canalí fluviali, trasportano merce e passeggeri fino a Barras de Matina, Parismina e Colorado, intrecciando in questa maniera diverse popolazioni della costa che si trovano lungo i 112 chilometri di questa via acquatica. E’ una rotta molto scenica che permette ai turisti di godersi un paesaggio contrastante e molto bello, specialmente a partire dalla laguna Jalova, dove inizia (limite sud) il Parco Nazionale Tortuguero.

Si trova a 5 chilometri a nord della città di Limón. Di facile acceso, è una spiaggia con forti onde, ideale per gli amanti del surf. E’ circondata da una frondosa vegetazione tropicale, dove spiccano le palme di cocco che creano uno speciale incanto scenico. Grazie alla sua bellezza e vicinanza con la città di Limón è il posto preferito dei residenti e dei turisti per godersi il mare. In questa spiaggia si può prendere il sole, fare passeggiate e fare il bagno nel mare con precauzione, osservare la natura, praticare beach volley, pranzare in campagna e divertirsi in famiglia ecc.

Per arrivare ad essa nel minor tempo possibile bisogna prendere la strada Braulio Carrillo, è possibile anche arrivarci prendendo la strada vecchia, rotta Turrialba, la distanza è di circa 160 chilometri. La storia registra che nel 1502 Cristoforo Colombo è arrivato in Costa Rica, nel posto che si conosce come Porto Limón.

Limón è il porto per eccellenza del paese, per l’arrivo della merce importata ed esportata ed ora può anche ricevere crociere con turisti.

Il centro storico della città ha le caratteristiche di un centro storico e attualmente è in un processo di rinnovo urbano con la ristrutturazione delle edificazioni, ha una strada per fare una passeggiata a piedi che va dal Parco Vargas fino al Mercato.

Punta Uva è un ampio sperone sabbioso, che si prolunga a nordest fino ad arrivare al promontorio che si trova alla fine della spiaggia Chiquita. A sud della costa si apre in maniera curvilinea fino a Manzanillo. Costeggiando questa punta c’è una scogliera corallina dove si può fare snorkeling. Per a sua particolare conformazione è ideale per fare delle camminate ed arrivare alle spiagge Chiquita e Manzanillo.

Questa spiaggia è molto bella, anche questa appartiene al Parco Nazionale Cahuita. Si prolunga per diversi chilometri dalla Punta dello stesso nome fino allo sbocco del fiume Carbon. Presenta tre settori diversi, tutti sono belli grazie alla loro abbondante vegetazione. Il primo settore, da nord a sud, va dalla punta fino al Porto Vargas.

Qui l’acqua è cristallina e tranquilla, grazie alla presenza della scogliera di corallo. Il secondo tratto è di sabbie più scure e di onde lievi e moderate. Si prolunga da Porto Vargas fino all’ingresso al mare. Il terzo tratto va da quest’ultimo punto fino allo sbocco del fiume Carbon ed è un litorale aperto con forti onde. Questa spiaggia è stata premiata con la Bandiera Azzurra Ecologica, che la identifica come una spiaggia pulita e sicura.

Questa spiaggia si trova a Cahuita. E’ estesa, con mare aperto e con sabbie grigiastre. Ha un’abbondante vegetazione litorale, dove spicca la gran quantità di palme di cocco. E’ molto popolare tra i limonensi e i turisti nazionali, che la visitano per passare un buon momento in famiglia o con amici; lo sbocco del fiume Vizcaya è molto adeguato per fare il bagno.

E’ su una punta composta principalmente da piattaforme corallifere. Per questa ragione, ci sono vari settori di questa punta che non sono approriati per fare il bagno. Tuttavia, esistono altri posti che posseggono aree di sabbia bianca e marrone molto appropiate per godersi il mare. Questi posti hanno il nome di persone o imprese conosciute, perché si usano come punti di riferrimento. In questa maniera, per esempio, la spiaggia che si trova di fronte al commisariato di Manuel Leon, si conosce come la spiaggia del Chino (cinese) e l’altra che si trova di fronte al ristorante Standford`s viene chiamata con lo stesso nome.

Entrambi i posti sono di breve estensione, ma molto frequentati per godersi il mare; proseguendo verso sud si trova la famosa – onda Salsa Brava-, nel posto chiamato Punta Pirripli, che è uno dei migliori punti in tutta la costa caraibica per fare surf, infatti qui, si organizzano tornei a livello internazionale. Di fronte a queste spiagge ci sono imprese dedicate all'immersione che organizzano tour per conoscere la scogliera.

Questa spiaggia, comincia nel centro del paese di Puerto Viejo, ed arriva fino al suo ingresso nella parte nord. E’ nota perché ha una sabbia realmente nera, per l’alto contenuto di manganese. E’ fatta in forma curvilinea e le sue onde vanno da moderate a forti. Non possiede molta vegeazione, perché dietro la spiaggia si trova la strada principale.

E’ ideale per prendere il sole così come per fare il bagno e se si vogliono fare delle passeggiate si può andare a nordovest dove si trova lo sbocco del fiume Carbon.

Così è chiamata la spiaggia con la sabbia scura che si trova al nord del paese di Cahuita. E’ estesa ed ha un’abbondante vegetazione tropicale. Presenta diversi settori, dove si trovano insenature, piattaforme coralline, cale e spiagge sabbiose. Le onde vanno da moderate a forti. Questa spiaggia è ideale per il riposo e la contemplazione del mare, così come per esplorarla camminando, a cavallo o in bicicletta.

Questa spiaggia fa parte del Parco Nazionale Cahuita ed è chiamata in questa maniera per il colore della sua sabbia. Si prolunga per circa 31 chilometri dal suo ingresso fino alla punta Cahuita. E’ di poca ampiezza e nel suo tratto iniziale possiede una pendenza e delle onde forti, ragion per cui non si raccomanda questo settore per fare il bagno. Verso la sua parte intermedia e prima di arrivare all’estuario del fiume Suarez è ideale per fare il bagno. Dopo aver attraversato questo estuario, la presenza nella parte esterna della scogliera di corallo abbellente trasforma completamente il litorale in un’immensa laguna. Sulla punta, la sabbia è più chiara e gli scogli si trovano vicino, possono essere raggiunti per fare le immersioni nelle sue acque o si può anche proseguire per altri due chilometri circa fino a Puerto Vargas.

Per arrivare a questa spiaggia si deve fare una passeggiata di circa 5 chilometri tra Manzanillo e Punta Mona. La costa che comprende questo settore costiero è molto irregolare. Per e caratteristiche del bosco, così come del paesaggio circostante, questo litorale è di un’eccezionale bellezza scenica, specialmente nelle vicinanze di Punta Mona, dove la presenza di un’isola piccola totalmente coperta di vegetazione, da maggior valore al paesaggio costiero, che è completata da boschi sempre verdi e la prezenza di coralli per fare le immersioni.

Dal paese di Manzanillo, questa spiaggia, di sabbia giallognola si estende verso nord per circa 3500 metri fino a Punta Uva. Possiede onde che vanno da moderate a forti. Ha una forma irregolare e curvilinea. Ha molta vegetazione litorale, dove spicca la sua gran quantità di palme. Questa spiaggia è ideale per fare delle passeggiate o cavalcate, così come per prendere il sole, fare il bagno o per fare le immersioni nelle sue acque. Nella comunità di Manzanillo si conclude la strada che mette in comunicazione tutte le spiagge che si trovano a sud di Puerto Viejo, sono poco più di 12 chilometri di percorso. Manzanillo ha molteplici servizi: noleggio dell’attrezzatura per fare le immersioni, tour per osservare i delfini ecc.

Dopo la comunità di Punta Mona, la spiaggia irregolare che la caratterizza si trasforma in una costa che inizia con una curva per poi aprirsi e estendersi in forma più regolare fino a Gandoca. Qui la spiaggia è di sabbie grigie e con onde forti. Da Gandoca fino al sud la spiaggia si prolunga fino allo sbocco del fiume Sixaola, che serve come limite con il Panama. Quest’ultimo tratto è di poco più di otto chilometri ed è molto appropriato per fare passeggiate e osservare la ricca biodiversità dei suoi ecosistemi. Gandoca è anche ideale per l’osservazione della deposizione delle uova della tartaruga baula, nell’epoca che va da aprile fino ad agosto. Per camminare da Gandoca fino a Manzanillo ci vogliono tre ore. Questa spiaggia ha ottenuto il premio della Bandiera Azzurra Ecologica, che la identifica come una spiaggia pulita e sicura.

Questa spiaggia è molto estesa e ampia. Si trovano onde che vanno da moderate a forti. Verso nord e di fronte a punta Pirriplì si trova una bella isolotta rocciosa con lo stesso nome, conferendo a questa costa un interesse speciale come poche altre.

Questa spiaggia è perfetta per godersi la pratica di attività come: prendere il sole, fare il bagno nel mare, passeggiate e cavalcate, pallavolo e beach soccer, ecc. A Punta Cocles c’è una piccola scogliera corallina. Esistono lungo la spiaggia numerosi servizi per i turisti, incluso il noleggio di tavole da surf e biciclette. A Puerto Viejo noleggiano cavalli e motociclette per esplorare questa e altre spiagge che si trovano verso sud.

Questa spiaggia è di grande estensione ed è molto ampia. E’ di onde che vanno da moderate a forti. Verso nord e di fronte a punta Pirriplì si trova una bella isolotta rocciosa con lo stesso nome, conferendo a questa costa un interesse speciale come poche altre hanno.

Questa spiaggia è perfetta per godersi la pratica di attività come: prendere il sole, fare il bagno nel mare, passeggiate e cavalcate, pallavolo e calcio da spiaggia, ecc. A Punta Cocles c’è una piccola scogliera corallina. Esistono lungo la spiaggia numerosi servizi per i turisti, includendo il noleggio di tavole per fare surf e biciclette. A Puerto Viejo noleggiano cavalli e motociclette per esplorare questa e altre spiagge che si trovano verso sud.


Pianificatore di Viaggio a Costa Rica

Logo