Attività nella
Valle Centrale

Tu sei qui

Scopri cosa fare a Central Valley

Le attività turistiche che si possono realizzare sono diverse dovuto al fatto che possono essere relative alla cultura, all’avventura o alla natura.

Cavalcate

Fuori dalle grandi urbi, nella denominata zona rurale della Valle Centale è normale montare a cavallo, il turista ha la possibilità di realizzare questa attività nelle comunità come Turrialba, Santa Maria di Dota, Atenas, Zarcero, San Ramón, Palmares, sulla parte alta di Cartago, Heredia ed Alajuela così come nel sud ed ovest di San José: Escazú, Santa Ana e Ciudad Colón, tra altre.

Passeggiate

Non c’è limite per le diverse passeggiate che si possono fare per l’osservare le diverse attrazioni naturali, storiche, architettoniche, culturali, religiose e commerciali.

Ciclismo ricreativo

La zona ha una diversità di strade pittoresche, d’avventura o svago per godersi il percorso in bicicletta normale o di montagna, alcune d’interesse si trovano: da San Antonio di Escazú fino all’Università per la Pace, da Turrialba a Suiza, dal Canyon di Guarco fino a Copey di Dota, tra altri.

Spese

Negli ultimi anni, vari nuovi centri commerciali si sono sviluppati come un’interessante scelta per il turismo internazionale, si possono fare spese a Curridadabat, Zapote, Alajuela centro, Escazú ed Heredia, queste sono alcune delle opzioni.

Visita alle gallerie D’arte

Negli ultimi anni, il numero delle gallerie d’arte ha sperimentato un aumento molto interessante, infatti non si trovano più soltanto nei posti d’interesse turistico e negli hotel ma anche nei centri commerciali più importanti, cioè quelli che si trovano nei capoluoghi di provincia. Inoltre, si può apprezzare l’arte costaricense anche nelle case della cultura con le esposizioni che presentano. Alcuni municipi, in associazione con il Ministero della Cultura, hanno creato un ufficio della Cultura per l’identificazione degli artisti locali, la qual cosa ha portato ad un incremento delle attività artistiche.

Osservazione dei siti architettonici e storici

La grande quantità di posti ed edifici dichiarati d’interesse architettonico, storico o Monumento Nazionale, che si trova in tutta la Valle Centrale, da un’opzione in più a quei turisti rispettosi dell’eredità culturale nazionale.

Osservazione delle caverne

Nelle vicinanze della comunità di Patarrá c’è un sistema che permette di vivere un’avventura e conoscere dati sui fossili trovati in montagna.
Degustazione dei Cibi

Diversi centri commerciali moderni e paesi tipici hanno dei bar e delle tavole calde dove si può degustare il cibo costaricense. Le comunità con una tradizione di cibi e bevande tipiche sono: Zarcero, Ciudad Quesada, Santa María de Dota, Aserrí, La Garita, Poasito di Alajuela, Monte de la Cruz, Heredia, Pacayas de Alvarado, Santa Cruz di Turrialba, Atenas , Orosí, Grecia , ed anche le comunità di El Empalme, La Trinidad e Copey.

Osservazione della flora-fauna

L’osservazione si può realizzare nelle distinte aree protette pubbliche come il Braulio Carrillo, Vulcano Poás, Tapantí-Massiccio della Morte, completato con il Giardino botanico Lankester, Zoologico Simón Bolívar, Centro Zoologico Nazonale di Santa Ana e un altro localizzato a La Garita di Alajuela, sommato a questo, alcuni parchi tematici permettono di avere una piacevole esperienza con la natura.

Visita ai frantoi

Nel frantoio si svolge uno dei processi di lavoro di maggior tradizione del paese, la fabbricazione dei prodotti della canna da zucchero. La maggioranza si trova nelle zone rurali, è un sito dove famiglie intere trovano il loro sostento economico e dove i nonni, genitori e figli partecipano al lavoro.

Esistono frantoi antichi e in buono stato di funzionamento a Piedades Norte, Bajos de la Paz, a San Ramon di Alajuela, dove alcuni frantoi sono mossi da buoi e altri con la forza dell’acqua, se ne trovano a San Antonio di Escazù, Jaris de Mora, Grecia.

Vari si sono convertiti in centri d’attrazione turistica, infatti da loro arrivano viaggiatori desiderosi di mangiare “perico”, “Sobado” e Espumas”, respirare il vapore del dolce o conoscere il loro processo produttivo.

Visita ai musei

I musei con una maggior diversità culturale, storica si trovano in questa regione del paese, spiccano tra essi: il Museo Nazionale, Museo d’Arte e Disegno Contemporaneo, Museo del Bambino, Museo dell’Arte Costaricense, Museo dell’Oro, Museo della Cultura Popolare, Museo Juan Santamaria, Museo di Orosi, Museo Entomologico, Museo di La Salle, Museo di Giada, ed altri.

Osservazione degli uccelli

Esistono diversi siti per l’osservazione degli uccelli tra i i più importanti: Copey di Dota e il Macizo de la Muerte (Il massiccio della Morte), la strada Interamericana Sud, la Zona Protettrice El Rodeo, nelle vicinanze dell’Università di la Paz, la zona di Tapantì, Paraiso e la zona alta di Coronado. Dall’altra parte ci sono posti dove si osservano diversi uccelli in cautiverio come è il caso dello zoo Simon Bolivar e lo Zoo Ave alla Garita, ad Alajuela.

Avventure tra i sentieri e cime degli alberi

Esistono diverse imprese e istituzioni che hanno creato le istallazioni adatte per svolgere attività d’avventura lungo i sentieri naturali e sulle cime degli alberi, tra queste: l’INBIO a Santo Domingo di Heredia, la Scuola Centroamericana del Bestiame, a Balsa di Atenas, il Parco Tropicale TURU BARI, a Turrubares con istallazioni di approccio ecoturistico e giardini con specie esotiche, così come l’erbario,il labirinto vegetale e la lepiddotteroteca (lo zoo delle farfalle), un altro posto importante è il Giardino di La Paz, giardino di colibrì e con l’elepiddotteroteca (lo zoo delle farfalle) .

Scattare fotografie

Scattare fotografie è una delle attività preferite per le varie opzioni culturali, architettoniche e paesaggistiche che si possono trovare, così come per la ricchezza della flora e della fauna, le cascate, i fiumi, i vulcani e le diverse piantagioni di caffè, canna da zucchero e latterie, tra altre.

Apprendimento delle lingue

Come un elemento in più delle attività che si svolgono nella Valle Centrale, si agevola l’apprendimento delle lingue in alcune delle università dello Stato, lavoro che si svolge anche in alcuni istituti prívati e agenzie di viaggio, non solo nella città capitale ma anche in altri centri abitati come San Isidro di Coronado, Ciudad Colon e Paraíso.

Visita alla Lepiddotteroteca (Lo Zoo Delle Farfalle), e dei serpenti

La visita in questi posti permette l’osservazione della diversità di specie di farfalle e si può anche conoscere la storia naturale dei serpenti.Ce ne sono a San José, Alajuela, Heredia e Turrialba.

Passeggiata in treno verso il pacifico

Da San José si fa lo stesso tragitto che faceva la ferrovia che va al Pacifico, la chiamata “Passeggiata in Treno alla Tica”, parte ogni sabato e domenica alle 6.00 a.m. verso Caldera. Questa singolare iniziativa è sorta un paio d’anni fa, un gruppo di amici ha pensato di rivivere in qualche maniera quegli indimenticabili viaggi in treno che sono cominciati nel 1910, quando la locomotrice Maria Cecilia ha fatto il primo servizio diretto da San José a Puntarenas. E’ a numero chiuso per 130 persone, il treno parte puntuale e la rotta non è cambiata, si passa dalla fabbrica Numar, La Sabana, Pavas e Belén. Nei corridoi del treno non si riposa, passano a vendere caffè e bevande; poi giornali, arance, manghi e caramelle. Sul Fiume Grande comincia una serenata che si ripete in ogni vagone, quando si arriva al tunnel di Cambalache si avverte per l’ultima volta che Mata di Limon è vicina e alle 10.00 a.m. il treno arriva alla sua ultima fermata, cioè a Porto Caldera.

Attivita’ e servizi di turismo rurale

Riguardo a ciò che rispetta il turismo rurale, le attività e servizi che si offrono sono i seguenti e si localizzano in queste aree geografiche della Valle Centrale:

Una grande diversità di attrazioni e attività gira intorno all’Albergo la Cangreja che si trova a Puriscal, della comunità di Mastatal un chilometro verso sud. Le attività che si possono fare: Passeggiata per il sentiero naturale, visita al frantoio, cavalcata alle Cascate del Re o Monte La Cangreja, Tour del tabacco o visita alla Riserva Indigena di Quitirrisì.

L’albergo San José Rurale, localizzato a tre km all’est della Scuola di Plamichal di Acosta, permette di apprezzare le attrazioni e svolgere diverse attività: passeggiate lungo la riserva di 42 ettari, visita alla torrefazione, percorso in bicicletta e visita alla Riserva Indigena di Quitirrisì.

Localizzato a 15 km a nordest da San Ramon nell’insediamento di Bajo La Pax, c’è l’albergo Studentesco Bajo La Paz che permette di godersi la natura e la vita comunale. Attività: Percorsi per i sentieri tra il bosco primario e secondario, cavalcate al monte las Placas, visita ai frantoi, cascate e pesca della trota.

Il terreno Agroecologico Tropicale e la Scuola di Lingue La Flor de Paraiso, si trovano nella comunità di La Flor, a Paraiso di Cartago. Attività: Percorsi per il terreno per osservare animali domestici, coltivi biologici, boschi in rigenerazione, atelier di artigianato, giardino botanico e il frantoio.

L’albergo Copal, si trova a sei km dal Humo di Pejibaye, Jimenez, per cui si richiede un veicolo fuoristrada per quest’ultimo tratto. Attività: Passeggiate lungo i sentieri del bosco e osservazione degli uccelli, oltre alle visite al frantoio, passeggiate a cavallo e in carretta.

Pianificatore di Viaggio a Costa Rica

Logo