//-->
Top 10 Costa Rica

Tu sei qui

Vedere la top 10 del Costa Rica: dove andare, cosa fare.

1- Vulcano Arenal e l’area di La Fortuna

La Fortuna è un paesino situato nelle Pianure del Nord, casa del maestuoso Vulcano Arenal e uno dei posti più belli del Costa Rica, per la sua ricchezza naturale e geologica. Conta su un’ampia offerta turistica. Le sue acque termali provenienti dal Vulcano Arenal sono ricche di minerali associati al benessere; è uno dei luoghi più visitati del paese, dove potrete rilassarvi e godervi uno scenario naturale unico in mezzo al bosco pluviale. Inoltre, potrere trovare la laguna artificiale più grande del paese, la laguna dell’Arenal che si trova tra bei boschi e montagne.

2- Bosco Nuvoloso di Monteverde

Il Bosco Nuvoloso di Monteverde è uno dei gioielli naturali del Costa Rica, infatti è uno dei pochi boschi di questo tipo ancora presenti al mondo ed è anche uno dei più conosciuti a livello internazionale per le ricerche scientifiche che si sviluppano nell’area. E’ situato nella Sierra di Tilaran ed è la casa del 2,5% della biodiversità del mondo, circa il 10% della sua flora è endemica. Il paese di Santa Elena offre una gran varietà di hotel e ristoranti, oltre ad un’ampia gamma di attività tanto d’avventura quanto di ricreazione, inclusa una nuova attività che consiste nella scalata di alberi con corde in stile rappel, torrentismo, tirolese o “canopy” e passeggiate nelle diverse riserve private dell’area.

3- Parco Nazionale Manuel Antonio e le sue spiagge

Il Parco Nazionale Manuel Antonio si trova nel Pacifico Centrale, è il secondo parco più visitato della Costa Rica. La bellezza delle sue spiagge di sabbia chiara e acque color smeraldo, è una delle attrazioni più grandi dell’area. Secondo Forbes (2012), Manuel Antonio è all’ottavo posto tra le spiagge più belle del mondo. Il paese è situato vicino a un bosco tropicale pluviale nel quale si può facilmente osservare una grande quantità di specie di vita silvestre, tra cui spiccano le scimmie urlatrici, i bradipi, i cervi i coati e molti altri. L’offerta turistica si adatta a tutte le tasche, infatti potrete trovare hotel molto lussuosi e anche alloggi tipo ostelli. L’area è famosa per i suoi ristoranti a tema e per la sua vita notturna.

4- Vulcano Poás, il suo immenso cratere e la Laguna Botos

Il Vulcano Poás si trova sulla Cordigliera Vulcanica Centrale, a circa 2700 metri sul livello del mare. Questo vulcano è stato per molto tempo uno dei posti più visitati del paese, sia per la vicinanza alla Valle Centrale sia perché ostenta uno dei crateri tipo geiser più grandi del mondo, di circa 1,32 chilometri di diametro. La maggior parte del tempo rimane nascosto tra le nuvole e permette che lo si veda soltanto in alcune ore del giorno, in cui mostra la sua immensità e i suggestivi colori della sua laguna acida; attualmente si considera un vulcano attivo. Il Vulcano conta anche su un secondo cratere nel quale giace una laguna di color verde, per l’alto contenuto di acido solforico. Il Parco Nazionale Vulcano Poás ha un’eccellente infrastruttura, speciale per tutti i suoi visitatori affinché si possano trovare a proprio agio ed offre anche delle stradine sicure che portano al cratere e alla Laguna Botos.

5- Vulcano Irazú

Situato sulla Cordigliera Vulcanica Centrale a 31 chilometri dalla città di Cartago, l’Irazù è uno dei vulcani attivi e il più alto del paese, infatti, raggiunge i 3.432 metri sul livello del mare. Il suo nome ha origine indigena ((Istarú) che significa montagna di scossa e tuono. E’ protetto dalla figura del Parco Nazionale e conta su quattro crateri e due lagune. Il complesso vulcanico dell’Irazù include anche il Vulcano Turrialba, ragion per cui vengono spesso chiamati vulcani gemelli. Nei suoi dintorni potrete trovare diverse attrazioni, ad esempio le piantagioni di fiori ornamentali, posti per pescare la trota, l’Antico Sanatorio Duran, la chiesa coloniale di Quirkot ed altri. Inoltre, in questa zona potrete apprezzare il Monumento Nazionale Guayabo, che è un sito archeologico di grande importanza per il paese, recentemente dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Ingegneria.

6- Canali di Tortuguero

I canalí di Tortuguero rappresentano la seconda zona umida più grande del paese ed è considerato da molti visitanti come l’Amazzonia della Costa Rica per la sua ricchezza naturale e grande biodiversità. E’ situata nella zona nord dei Caraibi Costaricensi e si può accedere all’area soltanto per mezzo di un fuoristrada o aereo, per la mancanza di strade. E’ il posto dove annida la tartaruga verde più importante del paese, specialmente tra marzo ed ottobre. Il paese di Tortuguero si trova tra dei canali e il mar aperto, ed è l’unico centro popolato dell’area. Potrete trovare diversi hotel lungo i canali. Tortuguero è senza dubbio un posto magico per il bird watching, infatti vi si possono trovare più di 400 specie diverse, inoltre è un sito unico per godersi un’esperienza incomparabile immersi nella natura.

7- Puerto Viejo di Talamanca e Cahuita

Nella zona dei Caraibi si trovano anche due paesi che si possono identificare chiaramente per la loro ricchezza culturale piena di sfumature afro discendenti ed indigene e che formano una mescolanza unica nel paese. La loro gastronomia, musica ed abitudini fanno di questa zona una meravigliosa attrazione per i visitatori tanto nazionali quanto stranieri. Le loro spiagge di sabbia nera vulcanica, così come quelle di sabbia chiara, lasciano i visitatori affascinati mentre si godono il sole e il bosco pluviale, che arriva fino in riva al mare. La sua ricchezza naturale si vede molto ben rappresentata nel Parco Nazionale di Cahuita e sulle scogliere coralline vive (35 specie di corallo) che circondano Punta Cahuita. Per gli amanti del surf e dello snorkeling, i Caraibi sono una delle più belle opzioni tra le quali scegliere.

8- Baia Drake e il Parco Nazionale Corcovado

Situato a nord della Penisola di Osa, si trova il Parco Nazionale Corcovado e Baia Drake. E’ uno dei posti con meno flusso di turisti ma con una ricchezza naturale e archeologica meravigliosa e unica nel paese. Corcovado è considerato il luogo con maggior concentrazione di specie di flora e fauna del paese, il che lo rende un’area ricca di biodiversità, ragion per cui la si conosce anche come lo zoo aperto della Costa Rica. Fino a poco tempo fa Baia Drake e specificamente il paese di Aguijitas, poteva soltanto essere visitato dal mare. Le sue spiagge sono rocciose ed ha una bellezza scenica ineguagliabile. Oltre alla vita silvestre che abita in queste terre, la zona è conosciuta anche per le sue attrazioni vicine come: l’Isola di Caño, la zona Umida di Terraba-Sierpe, il Museo Archeologico Spere di Pietra, tra altri.

9- Le spiagge del Guanacaste

La provincia del Guanacaste ospita dozzine di belle spiagge nei suoi 200 chilometri di costa Pacifica, alcune di queste riconosciute internazionalmente per la loro bellezza e per le attività che si svolgono nei loro dintorni, come ad esempio: lo snorkeling, l’immersione, i viaggi in barca a vela ed altri. Le spiagge del Guanacaste offrono i punti più importanti per la pratica del surf e la pesca sportiva in alto mare. Tra le spiagge che spiccano in Guanacaste ci sono: Tamarindo, Flamingo, Penca, Conchal e Samara. Il paesaggio del Guanacaste è dominato dal bosco tropicale secco e la biodiversità propria del sitio. Data la popolarità della provincia, questa zona offre accesso mediante l’Aeroporto Internazionale Daniel Oduber.

10- Providencia e San Gerardo di Dota

Sia il paese di Providencia sia il paese di San Gerardo di Dota appartengono alla zona di Los Santos, riconosciuta per l’alta qualità del suo caffè e dei suoi paesaggi particolarmente belli. Questa zona è situata sul Cerro della Muerte (Montagna della Morte) , nella Provincia di San José, anche se è accessibile dalla città di Cartago. Fino a poco tempo fa questa zona era percorsa dai bird watcher, essendo un posto molto importante per l’annidamento del Quetzal. Tra le attrazioni dell’area si trova il Fiume Savegre, riconosciuto come il fiume più pulito del continente americano e tre belle cascate.

Pianificazione di Viaggio in Costa Rica

Logo